Benevento-Roma 0-4, le Pagelle della partita

BENEVENTO-ROMA: le pagelle

Raramente si è vista in serie A una squadra così scarsa quanto il Benevento. Sinceramente, il Benevento fa male al calcio italiano, fa male alla serie A. Non può giocare nella massima serie una squadra del genere. Non c’è mai stata partita tra le due squadre. Negli ultimi 180 minuti il Benevento ha preso 9 gol. In alcuni momenti ci siamo sentiti in imbarazzo per loro. Stupendi i tifosi della squadra di casa, che hanno sostenuto i calciatori giallorossi anche oltre il consentito.

Alisson – S.V. In gita, gratis o quasi. Salva in uscita su Coda, ma l’attaccante del Benevento era in fuorigioco

Bruno Peres 6 – Non c’è pace per noi poveri romanista quanto Brunetto agisce sulla fascia. Sullo 0-0 compie un errore madornale che – con una squadra di serie A – la Roma avrebbe pagato caro. Bella la discesa sulla fascia che propizia il gol del 2-0

Fazio 6,5 – Leggi la formazione, vedi che non c’è Manolas, e già un po’ tremi. E ora? Invece, dietro si soffre poco. Torna comandante e con il suo piedone aiuta Gonalons in fase di impostazione.

Juan Jesus 6,5 – Da perculato senza speranza a sicurezza. Sembra un altro giocatore rispetto a quello dei primi mesi in giallorosso. Il meglio lo da quando gioca centrale di sinistra in una difesa a 3, ma in questo campionato è il migliore dei centrali romanisti. Gli va riconosciuto

Kolarov 7 – Forse il miglior in campo. All’inzio della partita sembra una spanna sopra tutti, anche sopra i suoi compagni di squadra. Abituato ad altri palcoscenici e ad altri ritmi sembra quasi giocare in pantofole. Con Perotti forma una coppia di altissimo livello sulla fascia sinistra. Chi lo fischia è laziale

Pellegrini 6,5 – Di Francesco lo ha lasciato in panchina nelle prime partite di questa stagione. Ora siamo a due presenze da titolare consecutive. Lo vedremo giocare più spesso di quanto avessimo pensato ad inizio stagione. E’ dotato di un dinamismo e di un passo che in questo momento Strootma non ha. (dal 22’ del secondo tempo: Gerson – S.V.)

Gonalons 6,5 – Riserva di lusso di De Rossi, è un regista puro. Baroni deve aver detto ai suoi giocatori che è una pippa perché non lo pressano mai e lui piano piano prende le redini del centrocampo e fa quel che gli pare. Bellissimo il passaggio per Bruno Peres sul gol dello 0-2. Per me può giocare anche accanto a De Rossi, i due si completano. Certo, la prossima volta si ricorderanno ci marcarlo.

Strootman 6 – E’ capitano. E vederlo con la fascia ci gasa molto. Boh. Ancora non è lui. Sembra faccia fatica anche a trovare la posizione. Bella la palla per Kolarov nel gol dello 0-4.

Perotti 7 – Sembra tornato quello di due anni fa, quando arrivò nel mercato di riparazione e stravolse la Roma, migliorandola. Una spina nel fianco nella difesa del Benevento. Ma non chiedetegli il gol, al massimo un palo. (Dal ’30 del secondo tempo – Florenzi entra e questa volta gioca alto, nei tre davanti)

Dzeko 7,5 – Dieci minuti di gioco e su Whatsapp già iniziano ad apparire i primi insulti nei suoi confronti. Ovviamente tutti da tifosi giallorossi. Poi inizia a segnare e whatsapp inizia a tacere. E lui, per far dispetto a Spalletti, sembra metterci la giusta cattiveria fino al novantesimo.

Under 5 – Rivedibile. Ci mette molto impegno, ma questa volta non ripete la bella prestazione di sabato. (El Sharawy 5,5 – Ancora non è entrato nei meccanismi della Roma di Di Francesco. Come entra la catena di sinistra rispetto al primo tempo perde di smalto. Lui gioca tagliando sempre verso il centro. Forse gli serve il goal per prendere fiducia. Ma alla Roma servirebbe che giocasse di più con i compagni)

Precedente Roma-Atletico Madrid, le pagelle: Alisson migliore in campo. Strootman dove sei? Successivo È arrivato il momento di dirlo: scusa Edin Dzeko